top of page

BLOG 

  • Immagine del redattoreTeam Isam

Il primo impianto industriale di backup energetico a idrogeno verde

Simplifhy e ISAM s.r.l. hanno unito le forze per promuovere la sostenibilità e l’innovazione, dando vita al primo impianto industriale di backup energetico a idrogeno verde in Italia.


Simplifhy, in qualità di solution provider in grado di offrire soluzioni di decarbonizzazione per l'industria attraverso l'utilizzo di tecnologie basate sull'idrogeno come vettore energetico e combustibile alternativo,  ha lavorato al fianco di ISAM s.r.l. con l’obiettivo di raggiungere l’autonomia energetica, progettando, installando e implementando la prima centrale elettrica di backup industriale in assoluto che funziona con idrogeno verde in Italia.


ISAM s.r.l., che mira costantemente a limitare il proprio impatto ambientale e a privilegiare un approccio integrato in armonia con la natura, per raggiungere l'autonomia energetica, come primo passo, ha installato pannelli fotovoltaici in grado di generare oltre 80 kW di energia solare e immagazzinare 20 kW di energia in batterie. Il secondo passo è stato collaborare con Simplifhy.


La soluzione selezionata per il progetto è il cabinet H2-Power, che comprende un armadio per elettrolisi e fuel cell PEM per installazioni all’aperto, tecnologie per la sicurezza, una connessione remota per la manutenzione e la raccolta dati. La soluzione integra la produzione e lo stoccaggio dell’idrogeno con la cogenerazione elettrica attraverso la fuel cell.


La cabinet H2-Power è progettata per immagazzinare energia rinnovabile ed è ideale per chi ha la necessità di immagazzinare la propria produzione energetica per periodi prolungati e aumentare la propria autonomia energetica. Può essere utilizzato in luoghi remoti senza accesso alla rete elettrica poiché garantisce la continuità energetica laddove questa non è disponibile.


Il progetto si allinea alle disposizioni della Direttiva Europea RED III in merito ai Combustibili Rinnovabili di Origine Non Biologica (RFNBO). La direttiva, in particolare, dell'Unione Europea pianifica una serie di innovazioni nel campo delle energie rinnovabili, con l'obiettivo di aumentare la loro presenza all'interno del mix energetico.


Entro il 2030, l'Europa mira ad avere una quota rinnovabile pari almeno al 42,5% (rispetto al 32% attuale) del consumo finale di energia, con l'obiettivo di raggiungere il 45%. Ogni Stato membro si impegnerà a raggiungere questi obiettivi nei settori dei trasporti, dell'industria, dell'edilizia e dei sistemi di teleriscaldamento e raffreddamento. Inoltre, tutti gli Stati sono incoraggiati a destinare almeno il 5% della capacità delle nuove installazioni energetiche a soluzioni innovative.


ISAM s.r.l. è entusiasta della partnership con Simplifhy e crede nell'importanza dell'innovazione tecnologica, della sostenibilità e dell'autonomia energetica. “Con il passare degli anni, abbiamo dimostrato una capacità di adattamento ad eventi avversi interni ed esterni, mutando e talvolta stravolgendo le nostre dinamiche operative ed imprenditoriali. La soluzione H2-Power di Simplifhy si è rivelata la scelta ideale per raggiungere questi obiettivi”, afferma Corrado Cinquanta, CEO di ISAM s.r.l. .


“La nostra missione è quella di semplificare l’approccio all’implementazione di tecnologie basate sull’impiego dell’idrogeno, per questo, supportiamo le fasi di progettazione e studio di fattibilità, ingegneria ed esecuzione dei progetti, inclusa tutta la parte di gestione delle autorizzazioni e delle pratiche burocratiche, la formazione del personale, installazione e manutenzione degli impianti – sostiene Sergio Torriani, CEO di Simplifhy – “Il mercato dell’idrogeno è vasto e in continua evoluzione e siamo contenti che aziende come ISAM condividano la nostra visione di mondo decarbonizzato”, conclude Torriani.


 Per maggiori informazioni su H2-Power e sulle altre soluzioni di Simplifhy, consulta il sito web: https://simplifhy.com/prodotti/.




77 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page