BLOG 

  • Team Isam

Siccità e sprechi: è emergenza in Italia

Il caldo e la siccità che attanagliano il nostro Paese sono giunti a livelli allarmanti, in particolare per le Regioni del Nord d’Italia. A Milano, infatti, i millimetri di pioggia accumulati negli ultimi sei mesi sono inferiori del 60% circa rispetto ai 15 anni precedenti. Ancora più allarmante il dato che giunge da Torino: questi ultimi sei mesi sono stati i più secchi degli ultimi due secoli.



emergenza siccità italia


Dati preoccupanti, ancora più se associati a quelli relativi agli sprechi. Secondo il report Istat del 2021, riferito all’anno 2018, per ogni 100 litri d’acqua immessi nella rete idrica nazionale, ne sono stati sprecati 42.

I motivi alla base di questo grande spreco sono da imputare alle infrastrutture, che versano in un cattivo stato. Si aggiunge a questo un inefficiente sistema degli invasi artificiali nonché un livello di consumo dell’acqua potabile eccessivo per usi non strettamente necessari.



Emergenza siccità - Cosa fare

Come detto, la percentuale più alta delle perdite, stimata attorno ai 3,4 miliardi di metri cubi di acqua, è da attribuire alle infrastrutture. Secondo Istat, se ci fosse modo di recuperare dette perdite, si potrebbero soddisfare annualmente le esigenze di ulteriori 44 milioni di persone.

L’emergenza siccità in corso richiama dunque la necessità di infrastrutture meno obsolete, più efficienti, in grado non sono di non disperdere l’acqua ma di ottimizzarne l’uso.

Si rende indispensabile, dunque, in ragione dell’emergenza nel particolare, così come dei cambiamenti climatici più in generale, un programma strutturato di interventi e quindi di investimenti con l’obiettivo di operare una valida manutenzione del sistema delle infrastrutture, nonché un potenziamento di quello degli invasi artificiali.



Il contributo di ognuno di noi

Il consumo idrico in Italia è pari a 215 litri per abitante al giorno. Al tempo stesso, in Europa è pari a 125. Appare chiaro dunque il bisogno di sensibilizzare anche la popolazione in materia di sprechi, legati all’emergenza siccità. Se è vero che le istituzioni hanno il dovere di adoperarsi mettendo in atto gli interventi su citati, anche il cittadino deve mettere in campo una serie di misure antispreco da adottare nel quotidiano. Qualche giorno fa nel abbiamo parlato nel nostro articolo “Usa l’acqua nel modo giusto”.





19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti