BLOG 

  • Team Isam

Riciclare i rifiuti - perché riciclare e come farlo al meglio

Aggiornamento: 19 lug



Cambiamenti climatici, disboscamento, inquinamento...

Sono tantissimi i problemi di natura ecologica che affliggono il nostro pianeta e, purtroppo, sono in costante crescita, in parallelo con il progresso economico e l'aumento dei consumi.


Assieme alle politiche del riutilizzo e del non-uso, una sensibilizzazione generale della popolazione sul riciclaggio dei rifiuti è fondamentale in questo scenario.


Comprendere il peso delle nostre azioni e l'incidenza di esse sulla salute del Pianeta è infatti un importante punto di partenza.


Ma come possiamo fare a contribuire in modo significativo alla problematica legata ai rifiuti? Ecco alcuni esempi.


1. Fai la raccolta differenziata in casa


Prima regola:

Dividi i rifiuti per tipologia, suddividendoli in:

  • Rifiuti organici

  • Rifiuti indifferenziati

  • Carta e cartone

  • Plastica

  • Vetro

Differenziare i rifiuti è importantissimo.

Tra i vantaggi, porta alla riduzione:

  • dell'impatto ambientale dei rifiuti

  • dello smaltimento in discarica

  • dei costi legati allo smaltimento


2. Impara a riciclare


Un numero sempre crescente di oggetti può essere riciclato. Impara, però, a farlo nel modo corretto, per evitare di inquinare l'intero sito di raccolta.


La prima raccomandazione è sempre quella di evitare di gettare i rifiuti sporchi. Abbi cura di rimuovere i residui di cibo dai contenitori lavabili e, invece, di gettare nel cassonetto dell'indifferenziata i rifiuti che non è possibile lavare (es. il cartone della pizza).


Inoltre, occorre considerare che esistono dei programmi di riciclaggio differenti da Comune a Comune; per esempio, in alcuni Comuni il Tetrapak deve essere gettato nel contenitore della plastica, in altri in quello della carta.


3. Riutilizza i materiali di scarto

Dai nuova vita ai rifiuti attraverso il riuso. Esso si traduce tanto in un nuovo utilizzo di un oggetto dopo la prima volta (magari dopo averlo lavato) per la stessa finalità, quanto in una rivisitazione della destinazione d'uso dello stesso.


4. Fatti promotore di questi valori


Ti sarà capitato di incontrare persone poco sensibili al tema del riciclaggio dei rifiuti.

Prova, in ogni caso, a ricordare loro i benefici concreti di questa buona pratica, dati alla mano: ad esempio, potresti ricordare loro che la produzione di oggetti riciclati necessita di meno energia rispetto a quelli che partono dalla materia prima (nel caso dell'alluminio la percentuale del risparmio di energia è pari addirittura al 95%).


Non scoraggiarti qualora non dovessi convincere i tuoi interlocutori, continua comunque a dare il buon esempio e a farti portavoce di un messaggio così importante.



Ma perché è così importante riciclare? Ecco alcuni dei motivi.

1. Permette di risparmiare materie prime

Le materie prime non sono illimitate. Riciclare i rifiuti ci permette di dare nuova vita ad un prodotto di scarto. Reimmettendo nuovamente il prodotto nel ciclo produttivo, da cui proviene, istituiamo un'Economia Circolare che consente di trasformare i rifiuti in risorse: non dovranno essere utilizzate, infatti, nuove materie prime per produrre un determinato prodotto, ma sarà sufficiente reimpiegare quelle già inserite nel processo.


Il riciclo, in questo senso, può essere anche inteso come un riutilizzo (dove possibile) o un cambio di destinazione d'uso del prodotto (basti pensare al riuso del pallet con cui è possibile creare mensole, librerie, panche o ai mille usi diversi dei barattoli di vetro).


2. Riduce la quantità di indifferenziata da smaltire


I rifiuti non smaltiti tramite raccolta differenziata sono destinati alla discarica. Quando i rifiuti raggiungono gli inceneritori delle discariche generano gas dannosi per la salute e l’ambiente.


Riciclare i rifiuti vuol dire, invece, immetterli in un percorso del tutto differente che dà nuova vita al rifiuto e dunque alla materia, preservandoci dalle emissioni tossiche.


3. Promuove la ricerca e l’eco-innovazione


L'eco-innovazione rappresenta uno dei pilastri dello sviluppo sostenibile. La transizione verso un nuovo modello economico fondato su un uso più sostenibile delle risorse e sulla riduzione dell'impatto ambientale dei rifiuti, al fine di migliorare la qualità della vita sulla Terra, passa proprio dalla ricerca e dall'eco-innovazione.


4. Crea nuovi posti di lavoro


L’infrastruttura funzionale agli impianti di riciclaggio crea più posti di lavoro rispetto a quelli attuali nel campo dell'incenerimento dei rifiuti.

Il processo di riutilizzo, inoltre, è a tutti gli effetti meno costoso di quello attuale e potrebbe essere supportato da reti commerciali alternative, pronte ad accogliere anche chi desidera dedicarsi a queste attività imprenditoriali.



ISAM E AMBIENTE


iSAM è una consolidata realtà aziendale che si fonda, da 40 anni, su un insieme di competenze e conoscenze rivolte alla cura dell’ambiente.


Opera nei diversi settori dei lavori e servizi in ambito pubblico e privato, disponendo di una struttura ben organizzata e dinamica.


ECONOMIA CIRCOLARE - La salvaguardia delle nostre risorse naturali, ci obbliga ad agire nel rispetto della circolarità ambientale, a protezione delle generazioni future.


Il nostro focus è orientato al recupero e alla valorizzazione della filiera ambientale, integrando l’utilizzo di biotecnologie, nell’interesse della sostenibilità e del miglioramento della qualità della vita umana,



0 visualizzazioni0 commenti